su Google

Dati errati nelle visure catastali, intestazione o indirizzo

Questo spazio è dedicato alle visure catastali e i loro banali errori che non permettono al titolare di arrivare al proprio scopo, numerosi quesiti su come leggere una visura catastale li trovate sul sito www.catasto.it/visura.html mentre qualsiasi altro dubbio abbiate sull'argomento, provate a scriverlo qui sul forum, un consulente proverà a chiarirlo entro breve tempo.

Il forum è aperto a tutti, anche nelle risposte, quindi se ci sono altri che sanno risolvere il quesito, anche se non fanno parte della struttura, sono ben accolti, date pure la vostra risposta in questo spazio.

webmaster

messaggi (587)

scrivi il tuo messaggio, vai a pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

commento:   Catasto.it, 22/10/2015 10:21:48  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Parmegiani,

non è detto che la correzione sia fattibile, o meglio, non è detto che sia fattibile tramite una semplice istanza di rettifica.
Se l'errore deriva da una mancanza catastale si, se invece l'errore deriva da una Voltura presentata in maniera errata allora bisognerà procedere alla presentazione di una nuova Voltura.
commento:   Catasto.it, 22/10/2015 10:19:16  (ip:82.85.245.43)
Spettabile francesca ferrara,

tramite titoli di provenienza (sentenza di usucapione e successione) può dimostrare ai fini legali l'effettiva proprietà dell'immobile.
Inoltre tramite documentazione catastale (Visure e Planimetrie) può dimostrare graficamente cosa comprendono le unità indicate nei titoli.
commento:   Liliana Catarinella, 20/10/2015 16:02:13  (ip:193.203.233.4)
Buongiorno,
vi ringrazio per il riscontro ma temo di non aver ben espresso la mia esigenza. Ho già provveduto a presentare la domanda di voltura (sostenendone il relativo costo) nel dicembre 2007. La Dichiarazione di Successione in originale non è più a mie mani proprio perché all'epoca la consegnai all'ufficio competente. Sono invece in in possesso della relativa ricevuta di pagamento rilasciatami dall'agenzia del territorio.
Vorrei sapere se e come posso risolvere la questione del mancato aggiornamento dei dati catastali senza sostenere ulteriori costi.
Ringrazio nuovamente per l'aiuto.
commento:   Parmegiani, 20/10/2015 09:35:07  (ip:93.147.152.229)
I miei genitori devono vendere un piccolo appartamento in provincia di cosenza (sono residenti a Genova). Nei documenti di acquisto della casa cointestata tra gli stessi, è stata inserita erroneamente come città di nascita di mia mamma una luogo diverso. Come posso far inserire i dati corretti? Lo possiamo fare on line ? Grazie
commento:   francesca ferrara, 19/10/2015 16:44:54  (ip:85.116.228.5)
Io e mio fratello abbiamo ereditato con atto di donazione una casa da mio padre che ha ereditato a sua volta, in parte, per usucapione. Al piano terra di questa casa ci sono due piccoli locali ad uso ripostiglio, sempre stati occupati da noi. Ora il nostro vicino ritiene che uno dei due locali è di sua proprietà e lo ha chiuso (La casa è disabitata al momento). Al catasto quindi tutta la casa con annesso un orto, risulta di nostra proprietà. Come possiamo procedere nei confronti del vicino che non possiede nessun documento a suo favore?
Grazie in anticipo per una cortese risposta.
commento:   Catasto.it, 19/10/2015 16:42:32  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Liliana Catarinella,

affinché venga aggiornata l'intestazione catastale, deve presentare la Voltura allegando Dichiarazione di Successione in originale.
commento:   Liliana Catarinella, 16/10/2015 16:24:14  (ip:193.227.215.155)
Buongiorno,
ho ricevuto dall'Ufficio Tributi del mio Comune di residenza (Cesano Boscone) una raccomandata con la quale mi segnalano un'anomalia sull'intestazione dell'immobile di proprietà legata alla dichiarazione di successione del mio defunto marito Traina Antonino. Avevo provveduto a consegnare tale dichiarazione all'Agenzia delle Entrate di competenza ma presumo che per un disguido non siano stati aggiornati i dati catastali dal momento che nell'attuale visura figuriamo ancora come proprietari dell'immobile io e mio marito (e non i nostri figli). Vorrei sapere se effettivamente l'anomalia segnalata è riconducibile a questo aspetto (la raccomandata inviatami dal Comune non dice nulla di più e non sono stati in grado di fornirmi informazioni aggiuntive) e cosa devo fare per risolvere la questione. Grazie per l'attenzione.
commento:   Catasto.it, 16/10/2015 12:15:21  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Emilia Firnatto,

dovrà procedere alla presentazione della Successione integrativa inserendo le particella non inserite nelle prima dichiarazione in moda da acquisirne la proprietà.
Per quanto riguarda la dichiarazione di Successione, trascorsi 5 anni dal decesso, le more dovute decadono.
commento:   Catasto.it, 16/10/2015 12:06:57  (ip:82.85.245.43)
Spettabile gianfranco P,

deve segnalare quanto accaduto all'ufficio Conservatoria in modo da far cancellare l'iscrizione Ipotecaria trascritta erroneamente.
commento:   Catasto.it, 16/10/2015 12:05:02  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Marco,

può trasmettere istanza di rettifica indicando gli estremi del titolo con cui Suo padre è venuto in possesso dell'immobile, se l'ufficio trova riscontro procederà alla correzione dell'intestazione, in caso contrario dovrà procedere necessariamente alla presentazione della Voltura catastale allegando copia del Titolo in originale.
Sul nostro sito trova sia servizi di rettifica che di Voltura.
commento:   Catasto.it, 16/10/2015 12:00:55  (ip:82.85.245.43)
Spettabile fabio ilardo,

innanzitutto bisogna capire se la particella indicata nell'Atto è effettivamente la particella in vostro possesso.
Sarebbe dunque opportuno eseguire verifiche sugli elaborati grafici (mappa catastale e Planimetria catastale) in modo da fare chiarezza.

Eseguiti i controlli se la particella da voi posseduta è diversa rispetto a quella indicata nell'Atto bisognerà eseguire un Atto di rettifica, in caso contrario sarà sufficiente trasmettere una variazione catastale Toponomastica al fine di correggere l'indirizzo catastale.
commento:   Emilia Firnatto, 11/10/2015 09:37:57  (ip:93.34.227.75)
Salve, dopo 4 anni dalla morte di mia madre ho scoperto che aveva dei piccoli terreni dalla rendita di ca. 0,5 € cadauno ereditati dal padre, mio nonno terreni in montagna non usati ed abbandonati senza costruzioni. Quando fu fatta la successione fu inserito solo un appartamento. Come mi devo regolare? sono passati 4 anni e non vorrei pagare grosse sanzioni per qualche cosa che non vale nulla.
Grazie dei consigli
commento:   gianfranco P., 09/10/2015 08:59:26  (ip:151.24.220.222)
Buongiorno,
sto acquistando un posto auto che per errore nell'atto notarile è stato intestato ad un'altra persona (non al mio venditore). Tale atto è stato rettificato e ora il posto auto risulta a nome del mio venditore.
Al momento, però, sul posto auto grava l'ipoteca accesa dall'altra persona (alla quale era stato assegnato il posto auto per errore). Cosa si deve fare per farla cancellare?
Grazie.
commento:   Marco, 30/09/2015 18:32:43  (ip:94.34.71.42)
Buonasera, mio padre è proprietario di immobili che tuttavia in catasto non risultano associati al suo codice fiscale. In pratica questi immobili si trovano soltanto facendo una ricerca per immobile (e anche al Comune risultano), ma non facendo una ricerca per soggetto. Quindi nella visura catastale di mio padre questi immobili non ci sono affatto. Finora l'abbiamo dichiarati sul 730 sulla base di una rendita presunta. Come facciamo a risolvere questa situazione?
Vi ringrazio in anticipo.
commento:   fabio ilardo, 26/09/2015 16:37:25  (ip:93.49.1.41)
mia suocera Caterina è proprietaria di un immobile sito in Mazzano Romano provincia di Roma ,l'immobile appartiene alla nostra famiglia da oltre 50 anni. Comprato dal padre di mia suocera Francesco molto probabilmente con un foglio privato andato perso o addirittura con una stretta di mano come si usava un tempo. Alla morte nel 1977 di nonno Francesco l'immobile è passato con il consenso di tutti gli eredi ad una figlia Teresa la quale nel 1992 ha venduto ad una sorella appunto mia suocera Caterina l'immobile stesso .All'atto davanti al notaio(unico atto notarile registrato e reperibile)è stato dichiarato per errore dovuto al numero civico sbagliato che identificava (a memoria d’uomo all’epoca e ancora oggi )l’immobile al civico di via delle scuole numero 10,mentre al catasto risulta ubicato a via delle scuole ma al numero 16 di conseguenza mia suocera Caterina si ritrova a oggi proprietaria ed ha pagato le tasse tutti questi anni di un immobile con particella diversa con rendita catastale quasi uguale,e non risulta proprietaria dell’immobile di fatto da lei posseduto, cosa si deve fare per rimettere le cose a posto?io penso e spero in un atto notarile di rettifica, o piuttosto a eventuale usucapione?
commento:   Catasto.it, 26/09/2015 11:33:49  (ip:82.85.245.43)
Spettabile gaetano RAFFAELE,

se l'immobile è stato trasferito tramite Atto Notarile, il Notaio stesso procede alla presentazione della Voltura Catastale per il cambio intestazione.
Se il passaggio non risulta le consigliamo di segnalarlo al Notaio o eventualmente presentare istanza di rettifica indicando gli estremi del titolo di trasferimento e della Voltura.
commento:   Catasto.it, 26/09/2015 11:31:51  (ip:82.85.245.43)
Spettabile filippone giudeppe,

può verificare l'intestazione catastale tramite visura catastale
commento:   Catasto.it, 26/09/2015 11:30:44  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Francesco,
deve segnalare all'ufficio catastale quanto riscontrato.
Una visura in conservatoria le permetterà comunque di risalire al titolo con cui l'immobile è stato trasferito.
commento:   Catasto.it, 26/09/2015 11:19:35  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Anna,

sarebbe opportuno prima rettificare l'indirizzo in visura e poi procedere con la presentazione delle dichiarazioni corrette.
Suciramente richiederà dei tempi maggiori però andrà a depositare tutti i documenti perfettamente allineati.
commento:   Catasto.it, 26/09/2015 11:17:10  (ip:82.85.245.43)
Gentile silvia formentin,

sarebbe opportuno recarsi direttamente presso gli uffici catastale con il titolo di provenienza e qualsiasi altro documento catastale che riguarda l'immobile.

il tuo messaggio

e-mail
firma