su Google

Dati errati nelle visure catastali, intestazione o indirizzo

Questo spazio è dedicato alle visure catastali e i loro banali errori che non permettono al titolare di arrivare al proprio scopo, numerosi quesiti su come leggere una visura catastale li trovate sul sito www.catasto.it/visura.html mentre qualsiasi altro dubbio abbiate sull'argomento, provate a scriverlo qui sul forum, un consulente proverà a chiarirlo entro breve tempo.

Il forum è aperto a tutti, anche nelle risposte, quindi se ci sono altri che sanno risolvere il quesito, anche se non fanno parte della struttura, sono ben accolti, date pure la vostra risposta in questo spazio.

webmaster

messaggi (587)

scrivi il tuo messaggio, vai a pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

commento:   Anna Maria Selmo, 05/02/2013 16:34:02  (ip:94.85.244.209)
Buongiorno,
sono presa dalla disperazione!!! Ho la casa dove risiedo censita su due mappali, il primo originario il secondo per l'ampliamento fatto nel 1976...per l'ici dopo varie peripezie rientrava tutto come unico appartamento. Ora per l'imu paghiamo per le camere 1a casa e per le scale e la cucina 2a casa!! Per unificare i due mappali il giometra ci chiede una cifra esorbitante!! chiedo se non è possibile poter richiederlo in modo autonomo compilando modelli predisposti e allegando le planimetrie esistenti.
Ringrazio di cuore e saluto cordialmente.
commento:   Barbara Passoni, 05/02/2013 13:24:01  (ip:217.202.248.145)
Salve, il problema è il seguente:
Nel 1996 la nonna di mio marito le ha donato (con atto notarile)la casa in cui risediamo (provincia di Novara). L'anno scorso, alla morte della nonna ci accorgiamo che al catasto la casa risulta ancora intestata a lei.Tra i documenti dell'epoca abbiamo ritrovato anche la domanda di voltura presentata al catasto dal notaio che fece l'atto. Il notaio che cura oggi la successione ci ha detto di fare un FOGLIO DI OSSERVAZIONE. On line non trovo la possibilità di compilarlo, devo per forza attivare la pratica di variazione a pagamento da questo sito, oppure c'è la possibilità di sistemare la cosa gratuitamente?
Grazie per il servizio, è molto utile.
commento:   liliana delpero, 02/02/2013 21:04:26  (ip:109.114.15.26)
buona sera, sono proprietaria di 1/3 di un immobile sito a Bolzano e visionando l'estratto catastale di questo immobile ho notato che il mio cognome da sposata è sbagliato(sono state invertite le ultime due lettere del cognome), la mia data di nascita è sbagliata (invece del 1957 è stato messo 1954) ed infine non risulta il mio codice fiscale (lo spazio è bianco). Come posso risolvere questi problemi? Ringrazio per la disponibilità.
commento:   Catasto.it, 31/01/2013 20:21:48  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Maricetta Scalia,
non è possibile ciò, probabilmente è stato fatto male l'accatastamento.
Le basta fare un nuovo accatastamento, specificando categoria C/3, magari inserendo tra le note che trattasi di adeguamento della categoria catastale con il titolo concessorio, onde evitare di incorrere in una variazione di destinazione d'uso abusiva da C/1 a C/3.
commento:   Catasto.it, 31/01/2013 20:15:45  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Silvia Morassut,
basterebbe fare una rettifica intestazione, può richiederla on line dal menu qui a sinistra.
Per il buon esito della pratica, bisogna che il notaio a suo tempo abbia presentato la voltura catastale, altrimenti rischia di vedersi rispondere dal call centrer che non si può procedere perchè manca la voltura, in quel caso dovrà fare la voltura catastale per poter cambiare il nominativo al catasto.
commento:   Catasto.it, 31/01/2013 20:09:09  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Cipollone Maria,
è possibile che l'acquirente abbia fatto una variazione catastale, che andava a sopprimere quella acquistata e costituiva una nuova.
Si dovrebbe semplicemente cancellare quella che risulta a nome dei suoi genitori.
Può fare un'istanza all'Ufficio Relazione con il Pubblico del catasto, allegando tutta la documentazione, oppure se la cosa vi reca fastidi amministrativi, può incaricare un geometra che può cancellarla con una pratica DOCFA.
commento:   maricetta scalia, 24/01/2013 22:49:02  (ip:188.153.211.70)
salve, ho ottenuto dall'edilizia privata del comune di palermo il cambio di destinazione d'uso di un immobile sito al piano rialzato di via isidoro la lumia da civile abitazione a laboratorio artigianale (c3). Purtroppo lo stesso immobile mi è stato accatastato come negozio (C1) ma nessuno mi sa spegare il perchè, visto che l'immobile che prima era una casa non ha un ingresso su strada. Come è possibile ch due uffici riconoscano allo stesso immobile due usi diversi?
grazie
commento:   silvia morassut, 20/01/2013 15:39:54  (ip:93.151.165.183)
Salve,
ho ricevuto da Aequa Roma una richiesta di pagamento ici per un immobile di mia proprietà ma venduto nel lontano 1998,mi sono recata presso gli uffici della stessa a Via Ostiense dove mi hanno fatto fare un'istanza di autotutela raccomandandomi di andare però sul sito del catasto a fare la variazione. Ora mi sono persa.Cosa devo fare esattamente?
sareste così gentili da spiegarmi altrimenti divento pazza.
commento:   Cipollone Maria, 17/01/2013 20:33:59  (ip:151.33.167.2)
Buonasera,
vi prospetto seguente situazione:i miei genitori erano intestari,ciascuno per la propria metà,di un immobile con una data particella ed una cat.A/4.Questo immobile è stato venduto nel 1990.
Mio padre viene a mancare nel 2008.In sede di successione ci accorgiamo che l'immobile in questione risulta
ANCORA intestato a ai miei genitori.Ci rivolgiamo all'acquirente chiedendogli di mettersi in contatto con il notaio che all'epoca fece l'atto.
Ora, dopo 23 anni, la cosa non è ancora stata sistemata.La cosa curiosa è che l'acquirente risulta intestatario cmq di un immobile allo stesso indirizzo di quello venduto dai miei genitori, ma la particella e la cat.non sono le stesse.L'acquirente,in effetti,aveva fatto qualche modifica all'immobile e dunque è possibile che questa variazione di categoria sia stata richiesta da lui.Dunque, è possibile che di conseguenza sia stata variata anche la particella.Ma perché questa variazione di particella non viene fuori anche dall'interrogazione catastale che faccio a nome dei miei genitori?E comunque,perché questo immobile potrebbe ancora risultare intestato erroneamente ai miei genitori,dato che il notaio aveva fatto la voltura(ho il numero di questa)?
Chiedo scusa se mi sono dilungata un pò troppo.Grazie anticipatamente per una vostra cortese risposta.
commento:   Catasto.it, 29/12/2012 10:40:22  (ip:82.85.245.43)
Spettabile alessio campesi,
per essere certi che si tratti di un problema catastale bisognerebbe prima verificare l'intestazione catastale per capire se effettivamente l'errore è li. Se l'errore è nell'intestazione catastale allora bisogna presentre istanza di rettifica.
commento:   Catasto.it, 29/12/2012 10:34:10  (ip:82.85.245.43)
Spettabile ANNA CRISCIOTTI,
in questi casi sarebbe opportuno effettuare un'istanza di rettifica presso l'ufficio catastale, mettendo gli estremi del titolo di provenienza. La richiesta può essere approvata o respinta, ciò dipende da come è stata presentata la Voltura a suo tempo. Se dovesse essere respinta può procerdere alla correzione tramite Voltura Catastale.
commento:   alessio campesi, 27/12/2012 16:26:20  (ip:79.19.230.217)
buon pomeriggio.
ho ricevuto da aequa roma la richiesta di un pagamento ici arretrato per un immobile che però non mi appartiene. presumendo si tratti di un errore catastale, cosa devo fare per risolvere la cosa?
grazie
alessio
commento:   ANNA CRISCIOTTI, 21/12/2012 10:26:47  (ip:85.159.201.20)
Buongiorno,
facendo una visura catastale per conto di mia zia ho riscontrato un errore nella sua data di nascita. Come possiamo risolvere questo problema?
Grazie infinite,
Anna.
commento:   Catasto.it, 17/12/2012 17:33:10  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Carlo Ugazio,
Se ha ricevuto questo anche se non la riguarda più, domani potrebbe ricevere altro, come imposte non versate.
Le consigliamo di fare delle verifiche catastali controllando se c'è intestato a lei qualcosa che invece non lo dovrebbe essere.
commento:   Catasto.it, 17/12/2012 17:28:16  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Antonella,
quello che lei riferisce è al quanto strano, non si può accatastare un fabbricato su un terreno di proprietà altrui senza titoli.
Le consigliamo di recarsi al catasto di Milano e fare tutte le verifiche, mappe e visure storiche.
Raccolto il materiale e studiato gli eventi, faccia una istanza scritta, spedendola per raccomandata al catasto in Calabria.
commento:   Catasto.it, 17/12/2012 17:21:00  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Luciano Renna,
Le ha esattamente centrato la soluzione corretta, bisogna fare appunto un atto di ricognizione e precisazione catastale, o di rettifica.
commento:   Catasto.it, 17/12/2012 17:16:38  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Andrea Voltolina,
Può provvedere con la successione, con la voltura catastale della stessa rettificherà il tutto.
commento:   Catasto.it, 17/12/2012 17:13:09  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Roberta,
se sull'atto ha scritto una frase del genere: "compresa area libera sovrastante" anche se non ci sono i dati catastali non è un problema, la proprietà è stata trasferita comunque, altrimenti è un problema serio, le consigliamo di rivolgersi al notaio che ha stipulato l'atto.
commento:   Catasto.it, 17/12/2012 17:09:08  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Viviana Barci,
se non ricorda quando ha venduto gli immobili, deve fare una ispezione ipocatastale in conservatoria, anche da questo sito dal menu a sinistra la voce "Ispezione ipotecaria " potrà ottenere la trascrizione in conservatoria dell'atto di vendita, è il documento che deve produrre al comune per dimostrare che non è più proprietaria.
Poi, le consigliamo di mandare una raccomandata all'attuale proprietario chiedendogli di regolarizzare la sua posizione al catasto.
commento:   Catasto.it, 17/12/2012 17:02:27  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Giovanni Arcoraci,
La "busta" che si trova al catasto, non contiene atti notarili, ma planimetrie catastali e modelli per il classamento degli immobili.

il tuo messaggio

e-mail
firma