su Google

Dati errati nelle visure catastali, intestazione o indirizzo

Questo spazio è dedicato alle visure catastali e i loro banali errori che non permettono al titolare di arrivare al proprio scopo, numerosi quesiti su come leggere una visura catastale li trovate sul sito www.catasto.it/visura.html mentre qualsiasi altro dubbio abbiate sull'argomento, provate a scriverlo qui sul forum, un consulente proverà a chiarirlo entro breve tempo.

Il forum è aperto a tutti, anche nelle risposte, quindi se ci sono altri che sanno risolvere il quesito, anche se non fanno parte della struttura, sono ben accolti, date pure la vostra risposta in questo spazio.

webmaster

messaggi (587)

scrivi il tuo messaggio, vai a pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

commento:   renzo vanni, 14/11/2011 16:22:05  (ip:2.227.140.196)
buongiorno,avendo eseguito una visura ipotecaria sul mio appartamento acquistato nel 1981, ho riscontrato l'esistenza di una iscrizione contro di 3.700.000.000 con seguente descrizione:rinnovazione dell'ipoteca iscritta il 27.07.1977 alla formalita' 5432 con atto Alessandro Marini del 20-07.1977 rep 47543 e gravante sul terreno, con fabbricato in costruzione , in via Generosa, di mq.10883 al NTC foglio 782, con molte particelle catastali. IPOTECA VIVA
Pare che tutto il mutuo richiesto a suo tempo dal costruttore gravi sul mio appartamento.
Sono disperato, chiedo aiuto per risolverequesto problema.
Grazie
Renzo Vanni
commento:   Catasto.it, 05/11/2011 20:17:37  (ip:94.167.168.74)
Spettabile Sergio Punzi,
Sul sito agenziaterritorio.it trova una sezione dove può richiedere la rettifica online, il servizio è gratuito.
Oppure sul nostro sito www.Catasto.it può richiedere il servizio di consulenza per la rettifica della data di nascita, un nostro tecnico le aprirà una pratica e, a rettifica eseguita le invierà una visura catastale con l'aavvenuta modifica, il servizio è a pagamento.
Oppure può richiedere la rettifica catastale direttamente al catasto, all'Ufficio Relazione con il Pubblico (URP) con un semplice foglio di osservazione.
commento:   Sergio Punzi, 05/11/2011 12:51:53  (ip:87.10.5.225)
Buongiorno,

ho scoperto che la mia data di nsacita riportata nel certificato catastale della mia casa di propriatà sita in Roma non è corretto. A chi devo rivolgermi per la correzione del dato anagrafico?
commento:   Catasto.it, 02/11/2011 11:05:33  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Giuliana Salvadori,
si è quasi così, nel senso che per fare la denuncia al catasto di variazione toponomastica, occorre fare una pratica DOCFA, che dev'essere redatta da un tecnico abilitato, geometra, ingegnere, architetto.
Su www.Catasto.it abbiamo questo servizio online, nel menu di sinistra deve abdare su "Denuncia nuovi indirizzi fabbricati", il servio ha un costo, ma sicuramente potrà risparmiare parecchio.
commento:   Giuliana Salvadori, 02/11/2011 08:44:35  (ip:2.229.127.208)
Salve il comune di Roma ha cambiato d'ufficio la denominazione di dove risiedo da Via della Pisana 370 pal C1 a Via Mario Ridolfi n.2. Mi è stato riferito che devo venire al Vs. ufficio per fare le dovute variazioni tra l'altro pagando dei diritti. Mi chiedo se tale notizia è esatta ed eventualmente dove mio posso rivolgere in zona Aurelia visto che sono invalida. Ringrazio
commento:   Catasto.it, 21/10/2011 19:30:44  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Claudio Bedogni,
Vista la data dell'atto, 1994, potrebbero essersi verificate due cose:
1. La voltura al catasto è rimasta negli archivi per così tanti anni che alla fine il catasto non avendola più non potrà mai meccanizzarla.
2. Tra tutto quello da lei ha elencato, mancano i riferimenti della registrazione della voltura al catasto. Il notaio l'ha fatta?
Se vuole può fare un tentativo di rettifica intestazione sul nostro sito www.catasto.it a sinistra c'è proprio il servizio di "Rettifica intestazione catastale", il servizio è a pagamento.
Oppure può andare al catasto di competenza e fare un'istanza, gratuitamente, allegando la copia dell'atto.
commento:   Claudio Bedogni, 21/10/2011 08:54:09  (ip:83.139.195.43)
Buonasera, ho ricevuto una segnalazione da parte del CAF della confederazione italiana agricoltori, che a seguito di una visura catastale relativa alle proprietà dei mie genitori non risulterebbero registrate, ma ancora associate al vecchio proprietario.

Dagli atti allora predisposti dal notaio Giuseppe Vino, risulta invece andata a buon fine la procedura di registrazione.

Riporto di seguito i riferimenti dell'atto al fine di poter chiarire la vicenda:

Notaio Dott. Giuseppe Vino
Data atto di trascrizione 29/11/1994
Eseguita la formalità in data 29/11/1994 al n° 14495 - R.G e N.10241
Nota di trascrizione a favore di Bedogni Franco e Bussei Alda
Contro Morellini Otello e Morellini Daniela
Foglio 28 - mappali 242 sub 4. - 242 sub 5. - 551. - 552.
Bagnolo in Piano - Reggio Emilia

Vi ringrazio anticipatamente

Claudio Bedogni
commento:   Catasto.it, 20/10/2011 19:36:56  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Simonetta Rossi,
visto che ha fatto di recente una raccomandata al catasto le consiglio di aspettare che venga assegnata, telefoni al protocollo e si faccia dire il nome del funzionario catastale, lo contatti e lo solleciti.
Oppure richieda il servizio on line su www.Catasto.it il servizio: "Rettifica intestazione catastale"
commento:   Catasto.it, 20/10/2011 19:30:26  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Laura Solaini,
la variazione toponimastica non modifica la rendita catastale, ma va a motificare al catasto solo la toponomastica, indirizzo, il piano, l'interno, la scala ecc.
Deve fare una visura catastale storica, da li vede qual'è stato il motivo della variazione catastale, anche se potrebbe essere stata fatta dal catasto con variazione d'ufficio, notificata con lettera raccomandata, oppure c'è stato un periodo che le notifiche venivano affisse all'albo pretorio, praticamente visto che nessuno va a leggere l'albo pretorio, nessuno ha protestava!
commento:   Catasto.it, 20/10/2011 19:14:49  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Maria Antonietta Langini,
a primo impatto potrebbe sembrare tutto così ingarbugliato ma purtroppo è un caso abbastanza "normale" al catasto.
Dovrebbe secondo noi prendere una decisione su come operare, magari con qualche suggerimento che le diamo volentieri.

1. Può servirsi di www.Catasto.it e richiedere il servizio di "Rettifiche intestazione catastale" a sinistra del menu, uno per rettificare le particelle della successione ed un'altro per la successione integrativa. Le costano 30€+iva ciascuno, ma è un tentativo da fare, anche se non si è sicuri al 100%, per questioni piuttosto complesse, che si riesca a sistemare tutto online, ma non spende una cifra alta.

2. Può fare un'istaza scritta al catasto, mettendo tutto quello che ha già spiegato, allegando tutta la documentazione, successioni, volture ecc., spedendola per raccomandata o posta certificata, al catasto di Varese. Andando poi a monitorare continuamente: vedere a chi viene assegnata, telefonare, sollecitare ecc.

3. In fine, la soluzione sicuramente più onerosa, è quella di incaricare un tecnico che si occupa di catasto su Varese.
commento:   Simonetta Rossi, 20/10/2011 15:24:55  (ip:109.53.169.143)
Simonetta Rossi 20/10/2011Nella mia visura catastale del 17/10/2011 appaiono i codici fiscali errati dei miei figli Bonetti Enrico Giuseppe BNTNRC77EO5F205P mentre il codice giusto è BNTNCG77EO5F205Q e Bonetti Silvia Monica Enrica BNTSLV73D56F205K mentre il codice giusto è BNTSVM73D56205H.Ho già scritto due lettere raccomandate all'Ufficio del Catasto Via Manin Simonett20121 MIlano in data 9/1/2006 e 17/10/2011 per far correggere l'errore. Come posso fare per far correggere questi due errori? Grazie
commento:   Laura Solaini, 20/10/2011 14:47:22  (ip:193.227.215.155)
Ho ricevuto da AEQUA ROMA un accertamento con addebiti ICI per gli anni 2006 e 2007 per un appartamento 1^ casa (A3) di mia proprieta' che risulta composto da 4 vani + servizi (da atto notarile acquisto): Su visura catastale oggi ne risultano 6??, la rendita e' diversa da quella a me nota da sempre, ed e' annotata a lato la dicitura "Variazione toponomastica del 5/10/2006 n. 99614.1/2006". Io non ho mai richiesto al Catasto alcuna variazione. A chi mi devo rivolgere per avere spiegazioni? grazie per la collaborazione. saluti
commento:   Maria Antonietta Langini, 20/10/2011 13:43:08  (ip:217.31.112.66)
Nel 1984 avevo incaricato il notaio G. Palavera di occuparsi della successione e voltura in catasto dei beni (terreni e immobili) di mia madre deceduta nell’agosto 1983 di cui ero unica erede. Gli immobili sono stati venduti ca. 10 anni fa, i terreni non sono stati alienati e si trovano in provincia di Varese. Nel 1995 il notaio G. Brighina ha presentato una dichiarazione di successione integrativa per altri terreni e immobili e relativa voltura in catasto. Oggi casualmente ho scoperto che due mappali sono ancora intestati in catasto a mia madre benché fossero presenti nella prima dichiarazione di successione. Due mappali riportati nella seconda dichiarazione integrativa del 1995 non risultano più presenti nella visura catastale né a mio nome né a nome di mia madre, mentre un altro mappale è stato frazionato in tre parti perché la provincia vi ha costruito una strada in mezzo e di queste frazioni una è riportata in catasto a mio nome e le altre due a nome di mia madre.
Essendo terreni incolti hanno redditi molto bassi.
Come si può fare a sistemare questi problemi? Ci si deve rivolgere al catasto di Varese ?
Grazie e distinti saluti
Maria Antonietta Langini
commento:   Catasto.it, 19/10/2011 11:21:29  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Sabrina,
si con una delega a firma del proprietario con fotocopia di documento valido, può fare istanza per la rettifica di atti catastali.
commento:   Sabrina, 19/10/2011 09:26:24  (ip:217.175.51.15)
Buongiorno, vorrei sapere se è possibile fare una rettifica intestazione catastale, con delega del proprietario del terreno sul quale si erige l'abitazione. Quali documenti è necessario esibire? Grazie.
commento:   Catasto.it, 10/10/2011 19:14:56  (ip:82.85.245.43)
Spettabile L. Aprato,
deve fare una istanza e presentarla al catasto, chiedendo la rettifica da C/1 a C/6.
Oltre a fare l'istanza al catasto, le consigliamo di seguire la pratica, vedere a chi viene assegnata dopo qualche settimana, andando anche dal funzionario catastale che riceverà la pratica per sollecitarlo, EQUA le potrebbe mandare altre cartelle per lo stesso motivo e dovrà fare di nuovo la trafila.
commento:   L. Aprato, 07/10/2011 17:35:49  (ip:151.25.39.172)
Ho ricevuto da AEQUA ROMA un accertamento con addebiti ICI per gli anni 2006 e 2007 per un locale al 6° piano categoria C01 (negozio). Il locale in questione è in realtà una soffitta di 3 mq di pertinenza del mio immobile di residenza di cui sono proprietaria al 100% anzichè al 50% come risulta dall'accertamento.
La suddetta cartella è stata da AEQUA annullata.
Vorrei sapere se è necessaria la mia presenza presso i Vs. uffici per le dovute correzioni.
commento:   Catasto.it, 05/10/2011 12:18:34  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Cristina Robello,

la pratica di Successione può essere presentata anche con l'indirizzo sbagliato, ciò non comporta la sospensione della pratica.
E' però consigliabile trasferire l'immobile con il corretto indirizzo poichè l'indicazione errata potrà comportare problemi in seguito in cosi di trasferimenti o aggiornamenti catastali.
Se vuole sul nostro sito www.catasto.it nella sezione Catasto troverà il servizio di "Denucia di variazione dell'indirizzo"

Cordiali saluti
commento:   Cristina Robello, 05/10/2011 10:55:02  (ip:109.112.49.122)
Desidererei ricevere una delucidazione. Occasionalmente in seguito ad una visura ho scoperto che l'appartamento di proprietà di una mia parente sito in Arenzano (Genova) e da sempre contraddistinto dal numero civico 25 compare nella suddetta visura con numero civico 19B. Sulla stessa viene indicata la Variazione toponomastica richiesta dal comune in data 9 marzo di quest'anno. Non abbiamo ricevuto alcuna informazione dal comune e ne è allo scuro anche l'amministratore dello stabile. Dovendo eseguire la successione dopo la dipartita della mia parente potrebbero sorgere problemi riguardo questo cambio di dicitura?
commento:   Catasto.it, 16/09/2011 13:29:29  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Alessandro,
la rettifica dell'indirizzo in visura non è indispensabile, però se il Notaio lo richiede sarà costretto ad aggiornarla tramite procedura Docfa, se vuole sul nostro sito nella sezione "Catasto" può richiedere variazioni toponomastiche.

il tuo messaggio

e-mail
firma