su Google

Discussioni generiche su Catasto

In questa sezione potete inserire quesiti vari riguardanti il Catasto, Visure catastali, Planimetrie, Volture, Accatastamenti, Estratti di mappa, Frazionamenti, Elaborati planimetrici, Superfici catastali, e altro ancora, esponete il vostro dubbio, un consulente proverà a chiarirlo entro breve tempo.

Il forum è aperto a tutti, anche nelle risposte, quindi chi si sente di risolvere il quesito, o solo per dare la propria opinione, anche se non fa parte della struttura, è ben accolto, date pure la vostra risposta in questo spazio.

webmaster

messaggi (845)

scrivi il tuo messaggio, vai a pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43

commento:   Catasto.it, 28/01/2012 20:42:29  (ip:2.158.72.1)
Spettabile Rosella Picetti,
per declassare deve fare un cambiamento di destinazione d'uso, magari per venderlo ad abitazione.
Deve controllare anche la destinazione d'uso per l'ufficio urbanistica del comune, quindi adeguarsi o variare la destinazione d'uso anche al comune.
commento:   Catasto.it, 28/01/2012 20:25:19  (ip:2.159.12.205)
Spettabile Neri Vincenzo,
per avere la visura intestata a lei deve presentare o ripresentare tutte le volture catastali dei titoli che passano dalla ditta costruttrice a lei. Oppure, ma non lo consigliamo, deve presentare solo la voltura della successione, portando l'intestazione catastale all'attualità.
commento:   Andrea, 27/01/2012 01:14:20  (ip:93.47.21.68)
Da due fondi di tipologia diversa ma confinanti ne è stato recuperato solo uno. Una parte era di tipologia C1, l'altra C2. Continuano ad avere la stessa classificazione nonostante ora risulti un unico locale ? Se nella zona classificati C1 si effettua somministrazione alimenti e bevande nella parte C2 è possibile svolgere solo consumazione ? Grazie.
commento:   samanta, 23/01/2012 22:56:55  (ip:188.218.58.80)
buonasera, ho rogitato un appartamento a giugno 2009.
prima di rogitare, essendo l'appartamento in fase di costruzione, sono state fatte delle modifiche al progetto depositato dal costruttore in comune:
allungamento del soppalco,
secondo bagno al piano soppalco,
spostamento della scala che porta al secondo piano soppalco (da scala a chicciola a scala lineare).
tutti questi lavori sono documentati e ho le prove che sono stati fatti prima del rogito in fase di costruzione.
oggi, vorrei vendere la casa e con mia sorpresa ho scoperto che il costruttore non ha mai aggiornato la piantina dell'appartamento e quindi per poter vendere devo farlo io.
come devo muovermi? incorro in qualche sanzione? la responsabilità era mia? perchè il costruttore ha potuto non depositare le piantine aggiornate?
grazie

saluti

commento:   Cristina, 23/01/2012 21:44:44  (ip:151.24.70.38)
Buonasera, i miei genitori hanno un appartamento a roma (abitazione principale) acquistato negli anni 70 con cantina e posto auto coperto. La domanda è: è possibile vendere solo il posto auto? Cosa bisogna fare per saperlo: visura catastale o altro? Grazie
commento:   aimaro renzo, 23/01/2012 19:33:51  (ip:2.32.135.254)
Devo cambiare il codice fiscale che nel vostro archivio mi risulta errato, cosa devo fare?
commento:   Ing. Simonetta MURA, 23/01/2012 10:48:57  (ip:94.39.231.196)
Mi sto occupando della progettazione di un piccolo fabbricato ad uso ricovero trattore su un terreno agricolo. Tale fabbricato verrà poi accatastato. Il committente (titolare dell'azienda) vorrebbe costruirlo sul terreno del padre dove esistono già due fabbricati(sempre di proprietà del padre).
Vorrei sapere se è possibile e se ci sono problemi per la pratica di accatastamento. Grazie
commento:   Rosella Picetti, 17/01/2012 15:54:55  (ip:95.244.6.215)
Oggetto: si può declassare un immobile?
Sono comproprietaria con altri eredi di un immobile fatiscente e non abitato.
Il professionista che ha istruito la pratica per la successione, aveva a suo tempo ipotizzato di utilizzare alcuni locali come uffici e quindi li ha denunciati con la categoria adeguata.
Premesso che abbiamo pagato tutte le tasse di successione calcolate con tali valori, ora la situazione è che l'immobile non si riesce a vendere ed inoltre è sempre più in precarie condizioni, non sono stati fatti lavori di nessun tipo e quindi la sua valorizzazione è sopra stimata rispetto al valore reale e allo stato attuale dell'immobile.
Mi chiedo se è possibile declassare la categoria dei locali ipotizzati come uffici e se si : che pratica e quali costi dovremo sostenere.
Ringrazio per la cortese risposta e saluto cordialmente.
Rosella Picetti
commento:   neri vincenzo, 17/01/2012 11:36:27  (ip:79.45.9.155)
Possiedo per eredita' degli immobili.
Sono in possesso dell'atto di acquisto di mio padre, di una variazione catastale richiesta da mio padre, tramite tecnico e del pagAMENTO E L'INVIO della tassa di succesione degli immobili a mio nome (dopo il decesso di mio padre), ricercando la visura catastale mi accorgo che gli immobili sono ancora a nome della Societa' che aveva venduto a mio padre.....MENTRE io sono in possesso della planimetria degli immobili richiesta da mio padre (che se in suo possesso e' perche' risultava a suo nome altrimenti non avrebbe potuto essere nelle sue mani......)
Come posso fare per venire, senza troppe file, per vedere cosa e' successo e sistemare le carte gia' fatte e pagate....?
commento:   Catasto.it, 16/01/2012 20:20:37  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Serena,
della quota che era del de cuius va il 50% a ciascuno dei due eredi.
commento:   Catasto.it, 16/01/2012 20:17:16  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Bruno,
occorre studiare la pratica al catasto e vedere qual'è il problema.
Di sicuro se lei non è più proprietario non deve fare niente, deve sbrigarsela il proprietario del posto macchina dove risulta lei proprietario.
commento:   Catasto.it, 16/01/2012 20:12:58  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Silvana Corbatto,
il problema se mai potrebbe essere solo urbanistico, non catastale, al catasto ovunque la fa è catastabile, bisogna solo vedere come.
Deve fare il progetto al Comune.
commento:   Catasto.it, 16/01/2012 20:07:53  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Manuela Piancastelli,
Per unificare l'usufrutto alla nuda proprietà occorre necessariamente un Notaio.
commento:   Catasto.it, 16/01/2012 20:02:27  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Salvatore,
la denuncia di variazione di coltura va fatta con un programma chiamato DOCTE, è gratuito ed è fornito dall'Agenzia del Territorio sul sito agenziaterritorio.it.
Può fare anche lei la pratica al catasto, ma è un po’ complicata perchè tratta di cose tecniche, le consigliamo eventualmente di rivolgersi a un Geometra.
commento:   Serena, 11/01/2012 15:28:51  (ip:151.51.100.44)
Dopo aver presentato una dichiarazione di successione mortis causa, che include anche un bene immobile, devo procedere alla voltura catastale. Gli eredi sono due: madre e figlio minorenne. Com'è necessario procedere?
grazie.
commento:   Bruno, 10/01/2012 14:44:39  (ip:89.97.177.24)
Nel 2009 mi sono trasferito a Roma da Bracciano, dove ero proprietario di un appartamento (più soffitta e posto macchina esterno), venduto nel mese di novembre 2008. Un condomino dello stesso stabile (altra scala) mi ha chiamato qualche giorno fa, perché il suo posto macchina interno risulterebbe accatastato a mio nome dall'aprile 2008. E' evidente che qualcuno ha commesso un errore, in quanto il posto macchina in questione non è mai stato di mia proprietà: cosa occorre fare?
commento:   Silvana Corbatto, 09/01/2012 17:37:20  (ip:188.218.125.148)
Buongiorno,
volevo chiedere un'informazione sull'accatastamento di una terrazza di un appartamento: ho comperato un appartamento che prima di fare l'atto notarile hanno dovuto demolire una verandina posta sul dietro dell'appartamento in quanto era accatastata con condono edilizio all'appartamento ma poggiava su un terreno condominiale, dato comunque in uso esclusivo all'appartamento. La terrazza era costruita con assenso degli altri condomini (4 appartamenti ed ognuno ha una parte di giardino in uso esclusivo e perpetuo). Mi chiedevo se dal momento che devo fare lavori di ristrutturazione, la terrazza la costruisco a sbalzo senza appoggiare sul giardino, è possibile accatastarla all'appartamento?
commento:   Manuela Piancastelli , 09/01/2012 15:50:32  (ip:2.198.139.133)
Buongiorno,
non conosco nello specifico se mi potete fornire una risposta ad un mio quesito oppure indicarmi cortesemente l'ufficio al quale mi posso rivolgere per capire come mi posso muovere.
Il caso è il seguente: mia madre possiede l'usufrutto di un immobile del quale mia sorella ne possiede la nuda proprietà ove vi abita come prima casa (diritto trasferito in sequito ad un atto di successione), ad oggi si vorrebbe trasferire a titolo gratuito anche il diritto all'usufrutto e quindi mia sorrella si assumerebbe l'intera proprietà come prima casa.
Ho verificato che tale diritto (secondo quanto asserito dal Cod. Civ.), dovrà essere trasferito con atto pubblico o con scrittura privata autenticata, è possibile procedere a tale atto senza l'avvallo di un Notaio? Quale prassi devo seguire? Mi posso rivolgere agli uffici del Catasto della mia provincia?
Grazie
Cordiali saluti.
commento:   salvatore, 09/01/2012 11:45:32  (ip:2.34.38.203)
sono proprietario di un terreno con attribuzione di relativa rendita catastale,ma che è rimasto incolto lo sorso anno .Non sono agricoltore.
Vorrei presentare la denuncia di terreno incolto per usufruire
della possibilità di limitare l'IRPEF al 30% del reddito dominicale(vedi note esplicative del libretto istruzioni del 730)ma non sono riuscito a capire quale modulo usare nè dove presentare la richiesta.
Potreste fornirmi le istruzioni necessarie?
commento:   Catasto.it, 27/12/2011 11:39:14  (ip:82.85.245.43)
Spettabile Paola Pieralisi,
è giusto e ha fatto bene che sull'immobile abbia pagato le tasse, perché al di la dell'intestazione al catasto è certamente di sua proprietà.
Per aggiornare la ditta al catasto deve seguire questi passi:
1. Veda se il notaio che ha stipulato l'atto è ancora in attività, se lo è ci vada e si faccia dare una copia della ricevuta della voltura catastale, con la copia della ricevuta e copia dell'atto vada al catasto e faccia un'istanza all'ufficio relazioni con il pubblico (URP).
2. Se il notaio non è più in attività, vada comunque al catasto, e cerchi lo sportello o ufficio dove si presentano le volture catastali, esibisca l'atto e chieda se di quell'atto risulti presentata voltura catastale, se si, si faccia dare gli estremi e l'istanza all'URP.
3. Se non risulta presentata alcuna voltura catastale deve presentarla ora, quindi dall'ufficio volture catastali si faccia dare i moduli, li compili, e alleghi una copia conforme dell'atto, quindi presenti la nuova voltura.

Qualora fosse di suo gradimento, sul nostro sito www.Catasto.it abbiamo il servizio voltura catastale, le basterà inviarci la copia autentica dell'atto e pensiamo a tutto noi. Le manderemo alla fine una visura catastale con la ditta aggiornata.

il tuo messaggio

e-mail
firma